Come progettare l’apertura di un B&B

aprire b&b

Negli ultimi anni aprire un B&B è diventata una attività molto richiesta in quanto remunerativa: un lavoro interessante per il quale basta avere una struttura, come una casa o una villa, da mettere su Airbnb ed il gioco è fatto.
Ognuno può pensare di avere tra le mani una struttura da sogno, che magari possa essere venduta a prezzo pieno durante tutto l’anno. Nel concreto più si lavora nel turismo e più ci si rende conto che le professioni turistiche sono estremamente impegnative. Gestire una attività turistica, come un bed and breakfast, implica il pagamento di tutte le spese più i soldi per il proprio stipendio: ciò che resta è il guadagno.
Venendo al coaching per la progettazione, noto spesso che molti partono dalla struttura e spendono una buona parte del denaro sulla stessa per andare poi, alla fine, ad occuparsi della comunicazione. Il che è sempre un errore anche quando si decide di migliorare le performance di un albergo.

Il Coaching per aprire un B&B

Con oltre 35 anni di esperienza di in questo settore, ho avuto spesso a che fare con moltissime strutture anche di ottimo livello che hanno siti web altamente scadenti, una pessima immagine su Google, una comunicazione molto povera. Aspetti che andrebbero curati visto che potrebbero portare a recensioni negative nelle quali possono incappare anche le migliori strutture al mondo.
A fare la differenza in fase di lancio del progetto è la programmazione: il famigerato business plan, accompagnato in questo caso da sessioni di coaching turistico per comprendere al meglio la propria mappatura mentale, i relativi problemi che possono sorgere, missione ed obiettivi. Il Coaching serve soprattutto a pianificare ed a prevenire eventuali problemi futuri.

A cosa può servire il Coaching turistico

Il Coaching turistico supporta chi vuole aprire un B&B guidandolo nel percorso, intraprendendo un cammino di autoanalisi per comprendere quale sono le reali attitudini di ciascuno. La cosiddetta responsabilità di scegliere di cambiare in base ai nostri valori ed aspettative: in una propria scelta non c’è nulla di giusto o di sbagliato a prescindere, ma è importante analizzarne ogni aspetto a fondo.
Attraverso sessioni di coaching turistico è possibile comprendere meglio ciò che si vuole, conoscere se stessi, porsi le giuste domande ed arrivare a fornire risposte adeguate, efficaci per centrare il proprio target. In qualità di esperto di coaching turistico posso essere da supporto per tutti coloro i quali decidano di aprire una struttura ricettiva come un bed and breakfast.