Consulenza astrologica d’astropittura Giuseppe Pellizza da Volpedo

Giuseppe Pellizza
Giuseppe Pellizza

Consultando l’oroscopo di Giuseppe Pellizza da Volpedo possiamo vedere che è nato alle ore 23:00 del 28 luglio 1868 Volpedo in provincia di Alessandria ed è un Leone ascendente Toro con la Luna in Sagittario. L’artista nasce in una famiglia benestante di agricoltori  decide di andare a Brera e studiare presso l’accademia delle Belle Arti di Brera divenendo allievo di Giuseppe Bertini. Dopo la sua formazione comincia a viaggiare in Italia, vivendo a Roma e poi a Firenze dove frequentò come allievo di Giovanni Fattori.

Prima casa astrologica

Giuseppe Pellizza in prima casa ha la presenza di Plutone nel segno del toro i cui segni rappresentano la forte stabilità economica e in particolare modo l’attaccamento alla terra. Plutone in toro nel segno dell’ariete mi fa venire a mente la profondità della terra il magma eruttivo che può esplodere da un momento all’altro. Plutone in prima casa in toro potrebbe essere vista in vari modi, uno potrebbe essere l’attaccamento alle sue origini agrarie o eventuali possedimenti di zone petrolifere o di terme sulfuree che sgorgano dalla terre. O potrebbe essere vista da un forma mentis  psicologica che le tiene molto legato al mondo viscerale ed ancestrale. Il suo Plutone è in opposizione con la Liliht in undicesima casa e questo mi fa pensare ad una forma depressiva dell’artista perenne. 

Seconda casa astrologica

In seconda casa che è in gemelli vi si trova Marte il cui pianeta non si trova bene visto che è in esilio in seconda casa perché è la  casa del Toro dove il governatore è Venere. Marte in seconda casa in gemelli esprime grandi blocchi emotivi e di comunicazione in particolare modo nella sua comunicazione affettiva. 

Terza casa astrologia

In terza casa abbiamo Urano angolare nel segno del cancro. La presenza di questo pianeta lo aiuta a sviluppare un’idea politica e sociale, la terza casa è la casa del lavoro intellettuale e la presenza di Urano gli da la possibilità di utilizzare nuovi strumenti della tecnologia impiegati durante la rivoluzione industriale ed in particolare modo avere un idea più egualitaria della società. Essendo Urano il governatore dell’acquario  il cui segno tante a livellare un sentimento di uguaglianza e fraternità. La sua più importante opera è “Quarto Stato” e questo fa sortire chiaramente un’idea di pittura politica e sociale come ad esempio la lettera tura di Emile Zola suo contemporaneo. 

Quarta casa astrologica

In quarta casa vi è la presenza di Venere angolare e Mercurio con il Sole nel segno del Leone, sicuramente questi pianeti lo aiutano ad avere un approccio sociale ed un forte amore per la società che lo porta molto a esternalizzare la personalità grazie alla forza di Mercurio. La presenza di Venere oltre al carisma personale gli dà la possibilità di incontrare finalmente la donna della sua vita Teresa Bidone, che morirà in giovane età nel 1907 per una febbre puerperale. 

Settima casa astrologica

Tra le settima ed ottava casa abbiamo la Luna a cavallo e Saturno in settima, la presenza della Luna tra la settima ed ottava prende sempre la forza della casa della morte e la Luna rappresenta la moglie e Saturno la dura accettazione della perdita della moglie in giovane età. Saturno tende a svuotare l’artista della sua gioia di vita che era la moglie. Essendo Saturno in scorpione ed in settima casa, che è la casa del matrimoni. Prendendo fortemente la parte meno positiva di questi due pianeti. 

Undicesima casa astrologica

In undicesima casa dell’acquario abbiamo la Lilith in opposizione alla sua Venere che evidenziano in particolare verso una attaccamento morboso alla moglie, che la vede più come madre che come moglie. 

Dodicesima casa astrologica

La sua dodicesima casa è nel segno dell’ariete con Giove in opposizione che dà all’artista una grande instabilità, vi è anche Nettuno che lo rilega al mondo del mare e del mondo ultraterreno. La presenza di questi pianeti in dodicesima casa esprimono la via di fuga che l’artista ha voluto prendere per raggiungere la moglie. Essendo entrambi in ariete ha scelto una zona alta per il suicidio tramite impiccagione come che a dire che la testa si volesse staccare dal resto del corpo. Purtroppo la presenza di Plutone in prima casa non ha aiutato l’artista ad essere più lieve e spensierato ed affrontare la morte della moglie in maniera. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*