Consulenza astrologica Imperatore Adriano

Oroscopo di Adriano
Oroscopo di Adriano

Oroscopo dell’imperatore Adriano

Vediamo oggi la consulenza astrologica dell’imperatore Adriano. Elio Adriano nasce in Iberia l’attuale Spagna nelle vicinanze dei Cordova  il giorno 24 gennaio del 76 d.c.,  non sapendo l’ora esatta mettiamo chiaramente le ore 12.00. Prima di inoltrarci nel tema natale e nell’oroscopo di Adriano, vediamo chi fosse e perché è stato un imperatore molto importante durante tutto l’impero romano. Adriano viene adottato dall’imperatore Traiano e la moglie Plotina, e a letto di morte Adriano riceve nel 118 d.c l’anello imperiale che lo renderà imperatore. Ad oggi non sappiamo esattamente se il fatto di diventare figlio adottivo della coppia fosse voluto in particolar modo da Traiano o da Plotina la quale era molto affascinata da questo giovane uomo barbuto. 

Plotina inoltre per rinforzare le razione e rinsaldare meglio il rapporto con la famiglia di Traiano fa sposare Vibia Sabina ad Adriano che per renderla moglie dell’imperatore e nello stesso tempo nipote di Plotina. Vibia Sabina non ha un grande ruolo nella vita di Adriano visto che è stata una donna non molto amata né tanto meno considerata da Adriano, diviene però importante per il fatto che lei ha donato ad Adriano il grande possedimento di famiglia dove Adriano farà sorgere la ben nota Villa Adriana, una villa maestosa di oltre 120 ettari edificata nel solo giro di 20 anni; dove Adriano  passava le sue estati durante i suoi soggiorni romani. Visto che, Adriano è stato l’unico imperatore che ha conosciuto tutte le province dell’impero romano ed era sempre in viaggio. 

Consultando il tema natale di Adriano si evince subito che tutti i pianeti dell’imperatore sono in altro e sopra l’orizzonte. Elio Adriano è un acquario ascendente toro, con luna in pesci. Le prime case che vediamo ad essere occupate da alcuni pianeti sono l’ottava casa che è la casa della morte con in cui ha Saturno, cuspide tra sagittario e capricorno. Il fatto d’essere un ascendente toro con ottava casa anche in capricorno si evidenzia subito l’amore per la campagna ed i viaggi, con l’ottava casa in sagittario. La presenza di Saturno in ottava casa gli da un grande aspetto di saggezza e cultura e nello stesso momento di secchezza nei rapporti affettivi del resto Adriano è stato un guerriero, ed il suo Saturno si oppone alla sua Venere e Marte che sono quasi congiunti in undicesima casa dove vi è anche la luna. 

La presenza di questi due pianeti così vicino fa intendere subito la grande passione che lui potesse avere verso il sesso maschile femminile e in particolare modo per l’arte e l’estetica. Essendo questi segni nella casa dei pesci in undicesima casa fa comprendere bene l’amore verso l’acqua e la duttilità intellettuale di questa persona, in particolare modo nella ricerca del bello del profondo e dell’ignoto. Anche se di Adriano sappiamo molto di più dei suoi viaggi via terra e non via mare, essendo ascendente toro ha cercato di strutturare un grande recinto intorno alla sua casa come che fosse tutto l’impero romano la sua casa ecco perché ha cercato di chiudere e mantenere sostenendo l’impero senza preoccuparsi di spandere l’impero romano. 

Adriano al medio cielo ha un bellissimo sole al mezzogiorno classico sole degli imperatori con accanto un Giove angolare, che gli da inoltre un grande senso poetico. Avendo Mercurio in nona casa nel segno capricorno come lo stesso Giove il quale è il governatore della nona casa riesce a sviluppare una coscienza elevata basata sulla spiritualità e sull’astrologia. La nona casa non solo è la casa dei viaggi ma è anche la casa della filosofia, della cultura astronomica e del sapere superiore che pochi imperatori hanno avuto. Adriano con questa bellissima nona casa con Giove e Mercurio riesce ad espandere il suo “sapere” grazie all’ottima conoscenza del greco, latino, persiano e ai suoi tanti viaggi nell’impero.

I viaggi di Adriano sono stati dei veri e propri viaggi sciamanici nel grande impero romano. Avendo poi portato tutte queste esperienze a Roma sintetizzandole nella costruzione di Villa Adriana che rappresenta l’imperatore in maniera speculare visto che lui stesso è stato il grande architetto della villa. E dove in questa villa vuole ricordare i suoi grandi viaggi ed in particolare modo il grande amore verso Antino. Adriano oltre ad aver ravvivato la filosofia “l’estetica” tipica del segno del Toro governato da Venere nel ascendente ha introdotto nuovi culti ed in particolare modo i culti egizi e persiani. Riallacciandosi alle religioni e filosofie della nona casa e non a caso farà costruire proprio il tempio di Venere a Roma nel foro Romano, dove a tutt’oggi il papa fa la via crucis durante la santa messa di Pasqua.

Adriano e Villa Adriana 

Essendo un acquario  ascendente  toro senza dubbio ha avuto una grande conflittualità tra segni di aria e terra, comunque tutti sopra l’orizzonte vuol dire che ha saputo sfruttare molto bene questi aspetti, anche perché come ripeto lui ha viaggiato molto ed ha lasciato grandi opere che sono tipiche del segno del toro. Come le proprietà ad esempio la villa di campagna, ed in particolare modo altre due importanti strutture architettoniche come ad esempio il Pantheon e la mole di Adriano e il noto tempio di Venere al foro romano, Villa Adriana ed il noto Vallum in Bretagna.

Adriano in decima casa ha Plutone vicino al Sole nel segno dell’acquario ed anche Urano il quale è il governatore di Urano e sono quasi tutti posti verso l’alto come che fossero al medio cielo. Analizzando il Pantheon si è stato costruito da Augusto è stato comunque ristrutturato da Adriano. Il Pantheon è stato concepito in modo come che fosse una vera e propria antenna (Urano) per ascoltare l’universo. La struttura dell’edificio Toro-Giove all’interno è circondato da 8 nicchie di cui una per ogni pianeta più la porta di uscita. E nella parte alta abbiamo l’oculus dove l’imperatore amava guardare le stelle. Come che fosse un vero e proprio centro di comunicazione sonora e visiva con l’universo. 

Adriano e l’astrocartografia

Avendo a disposizioni queste date ho voluto verificare nell’astrocartografia l’oroscopo astrocartografico di Adriano e quello di Antinoo, vi ricordo che Antino è stato uno dei tanti amanti di Adriano. E’ stato probabilmente tra i più importanti amanti visto la sua bellezza e visto che dopo la morte di Antinoo l’imperatore ha voluto costruire il grande Canopo nella sua villa per ricordare la morte di Antinoo sul fiume Nilo in Egitto. La nascita di Antinoo è attribuita al 27 Novembre del 110 d.c a Claudiopolis l’attuale Bolu- Turchia, e la morte è attribuita al 30 ottobre del 130 d.c. più o meno quando Adriano aveva circa 54 anni. 

Osservando oroscopo astrocartografico di Adriano vediamo, che il Sole è sull’Inghilterra esattamente sulla città di Londra passando  per la zona dove Adriano farà costruire il Vallo Adrianeo, lo stesso sole poi passa proprio sopra la città di Cordova in Spagna. Come a dire che la Spagna gli ha portato fortuna, visto inoltre che il padre adottivo era Spagnolo ossia Iberico. Il suo Saturno che abbiamo visto in 8 casa (la casa della morte) passa proprio sulla Turchia nella zona di Bolu, proprio dove era nato Antino, come a dire che Saturno lo ha fatto maturare e lo ha cambiato dopo la morte di Antinoo.

Adriano e Antino

Facendo il confronto con l’oroscopo astrocartografico di Antino invece, possiamo notare che anche Antinoo ha il Sole angolare in medium cielo per è preceduto dalla luna come a dire che Antino è stato vicino all’imperatore ma il ruolo della luna lo rende passivo e dietro le quinte. La quale luna però passa proprio sopra la città di Roma, accompagnato da Marte, Antino ha inoltre il Sole che passa sulla Turchia e sull’Egitto dove troverà la morte ma nello stesso tempo immortalità, perché Adriano fondo la città di Antinopoli rendendo Antinoo divino.

Vediamo inoltre che la linea del sole di Antinoo si incrocia con la linea di Saturno proprio sull’Egitto, come a dire che la saggezza saturnale ha fatto sì che Antino si sacrificasse. Ecco perché poi ritroveremo nell’ottava casa della morte nel tema natale di Adriano la presenza di Saturno.. Concludo con la dodicesima casa dove Adriana ha Nettuno il quale può essere vista come la casa della comunicazione superiore, ossia che sarà ricordato per sempre, Nettuno rappresenta l’acqua e le cose invisibili come aria ed gas. L’acqua potrebbe rappresentare la morte di Antino che muore affogato o la stessa morte di Adriano che muore in una città di mare come Baia e muore per un’edema polmonare. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*