Roma astrologica, Michelangelo Merisi detto il Caravaggio

Caravaggio
Caravaggio

“Roma Astrologica”, Michelangelo Merisi detto il Caravaggio nasce a Caravaggio vicino Milano il 29 settembre nel 1571 alle ore 1.30. Lui ha tre elementi in fuoco, cinque elementi in aria tre in terra e tre in acqua con la Luna di  terza casa in bilancia. 

Il primo segno, in forte rilievo che emerge subito nel tema natale di Caravaggio è Marte. Angolare in prima casa nel segno del leone e trigono a Mercurio. Vi è subito da notare che  vi sono varie quadrature nel tema natale di Caravaggio, facendo subito comprendere la spigolosità del suo carattere e della sua vita. 

Roma Astrologica prima casa astrologica 

In prima casa abbiamo una forte presenza angolare di Marte, ove si evince subito l’amore per il pennello che per la spada. Michelangelo Merisi avendo un Marte angolare in prima casa ha un forte impulso Marziano visto che Marte è il governatore dell’ariete ed inoltre è un segno di fuoco come lo è il Leone. La presenza del suo ascendente nel segno del Leone mi fa subito pensare alla  “Roma segreta e alla Roma Astrologica” che ha dato molta fortuna e sfortuna all’artista. 

Marte angolare oltre alle varie tipologie di professioni che l’artista può aver esercitato esprime un forte senso di violenza ed irruenza di Michelangelo Merisi. Anche Lucky Luciano e Vito Genovese avevano Marte in prima casa, figuriamoci quando il pianeta è anche angolare. L’associazione di Marte nel segno del leone governato dal Sole mi fa riflette subito ai suoi quadri che lanciano come una saetta dei raggi di luce sui suoi dipinti.

Come possiamo notare nel dipinto della vocazione di San Matteo oggi custodito nella cappella Cerasi presso la chiesa di San Luigi dei Francesi a Roma. Nel dipinto possiamo notare subito il forte raggio di luce che entra dalla finestra che passa sulla croce di un altra finestra accanto. Ove vi è Gesu’ che indica con la sua mano San Matteo. Di spalle abbiamo un soldato che in primo piano mette la sua spada come che lo stesso artista volesse mostrare la sua dimensione marziana e fallica che ricorda chiaramente la sua mentalità da duellante ed una sessualità ambigua. 

Roma astrologica seconda casa astrologica

In seconda casa astrologica abbiamo Venere in opposizione in ottava casa con Plutone e Giove che si trova nel segno dei pesci. Se con la prima casa abbiamo visto un aspetto che oggi diremo cazzuto dell’artista in senso lato rivolto a un aspetto di orgoglio e di fierezza personale. Nella seconda casa cominciamo a vedere un aspetto che lo lega più alla terra e al rapporto con la sua parte nascosta e complessa da elaborare.

Venere in seconda casa in Vergine da un ottimo gusto e selettività nei colori. Sia il toro che la vergine sono governati dalla venere pertanto l’artista ha come dote una grande gusto e una immensa comprensione nella ricerca delle forme e dei colori. Purtroppo l’opposizione di Plutone in pesci lo fa perdere in varie dinamiche che lo stesso artista non riesce a controllare.

Vi è da notare inoltre che la presenza di Venere in toro lega l’artista alla bellezza e al denaro. Come a dire che il suo mezzo di sussistenza principale è stato la bellezza e la pittura. La posizione di Venere in seconda casa in vergine intende anche il fatto che l’artista abbia lavorato su commissione per molti personaggi ricchi, come potrebbe essere il caso della famiglia Mattei che ha mantenuto Caravaggio a lungo tempo. 

Roma Astrologica terza casa astrologica

Nella sua terza casa si esprime il suo linguaggio nel segno della bilancia troviamo Luna, Sole e Mercurio. Come a dire che la sua comunicazione non era troppo bilanciata ma lunatica. La sua Luna ed il suo Sole sono in quadratura con Nettuno e questo oltre a dargli una personalità o un linguaggio un po lunatico e scurrile lo porta anche a bere un po troppo. 

Dalla sua terza casa notiamo la sua modalità espressiva, benché egli avesse la Luna ed il Sole quasi congiunti che farebbero intendere un buon rapporto genitoriale. Michelangelo aveva un buon rapporto nelle misure e proporzioni prospettiche e nelle tonalità del colore, essendo anche Mercurio in bilancia si rafforza l’analisi del colore e dello spettro luminoso. 

Quarta casa astrologica 

 In quarta casa abbiamo la presenza di Saturno nel segno dello scorpione, essendo Saturno a due gradi nel segno dello scoprione ossia molto vicino alla bilancia condiziona molto anche il suo segno di nascita visto che lui è una bilancia ascendente leone. Come già abbiamo visto Saturno e spesso presente nel segno della bilancia o vicina ad essa perché trasmette una struttura la quale possa essere misurabile e quantificabile su delle forme concrete.

Come ad esempio i volumi con la sua prospettiva seguita da una giusta proporzione e misurazione. Per quanto riguarda Saturno in quarta casa evidenzia in particolare modo la privazione dei genitori che lui perse presto. Se nella terza casa vediamo Luna e Sole quasi congiunti significa che lui aveva un buon rapporto con loro, invece in quarta casa con Saturno vediamo la privazione degli stessi nella sua giovane età. Oltre alla privazione dei genitori vi è anche la privazione della casa natia. Che lo spingeranno a viaggiare verso “Roma astrologica” durante un duro e nuovo periodo di apprendistato con il Cavalier d’Arpino che porteranno Michelangelo Merisi ad avere un nuovo ambiente composto da dure regole e da una forte severità come poteva essere l’ambiente ecclesiastico.

Fu lo stesso zio prete ad aiutare Caravaggio ad arrivare a Roma ed inserito nel ambiente religioso ed in quello dei pittori e delle scuole romane. Come sappiamo il segno dello scorpione è un segno che governa i genitali di ognuno di noi e questo aspetto non si addice molto bene quando vi è la presenza di Saturno che si manifesta in forma un po castrante e fortemente condizionante della sessualità della persona. 

Quinta casa astrologica

In quinta casa abbiamo Urano in opposizione a Nettuno. Urano oltre alla tecnologia rappresenta i forti cambiamenti e non a caso Roma è stata la città che ha fatto il successo a Caravaggio ma anche molta instabilità allo stesso. La sua quinta casa si trova tra il sagittario ed il capricorno, invece Urano è nel segno e capricorno. Come a dire che la casa in sagittario ha portato l’artista a viaggiare spesso e spesso a fuggire da  situazioni a lui complicate.

Vi è da notare che Urano è anche in quadratura con il Sole e la Luna pertanto è un Urano che va molto in profondità. Come sappiamo la quinta casa è anche la casa degli amori leggeri e la presenza di Urano esalta le abitudini ed i gusti sessuali dell’artista rendendolo un anticonformista.  Urano in quinta casa da anche una grande abilità manuale che ritroviamo sempre nel usare sia il pennello che il coltello..

Ottava casa astrologica 

La sua ottava casa abbiamo la presenza di Giove e Plutone nel segno dei pesci in opposizione a Venere. Come sappiamo l’ottava casa è una casa che oltre a rappresentare la morte rappresenta anche l’occulto, la presenza di Plutone va ancora più in profondità rapportando la casa ad una dinamica occulta della politica e delle relazioni fino ad arrivare ad una dinamica platonica nella pittura con tutte le sue ombre ed i suoi misteri occulti. 

Plutone in ottava  ricorda anche gli intrighi dell’artista con la politica e con il cardinale Borghese; come ad esempio la fuga da Roma per  dirigersi a Napoli, Palermo e Malta. Egli diviene inoltre membro dei Cavalieri di Malta da dove poi fuggirà in piena notte per far ritorno a Roma. Plutone in ottava rappresenta anche una morte misteriosa come nel caso di Aldo Moro, il quale anche lui aveva Plutone in ottava casa. 

Undicesima casa astrologica 

In undicesima casa in gemelli e cancro abbiamo la presenza di Nettuno il quale si addice molto bene; visto che si trova nella casa dell’acquario la quale è una casa uraniana;  la quale  consente all’artista una grande intraprendenza ai cambiamenti e alle metamorfosi attraverso il cambio della propria immagine personale e della propria persona costretta a fuggire a causa dei suoi comportamenti trasgressivi che lo porteranno all’uccisione  di Ranuccio Tommasoni durante una rissa.

Astrocartografia di Michelangelo Merisi

Essendo stato uno dei pochi artisti che ha viaggiato molto in quei tempi; ho voluto analizzare  astrocartografia di Caravaggio. Mi colpisce molto di questo artista è la sua grande irrequietezza personale che ha fatto si che lui si spostasse spesso a causa dei suoi problemi esistenziali e personali. La sua astrocartografia per quanto riguarda la zona dell’Europa è occupata  dalla di presenza di Marte che passa sulla zona delle Fiandre, Olanda, Lombardia, Roma, Napoli, Sicilia e Malta. Oltre a Marte abbiamo anche Saturno che si incrocia con Marte proprio nella zona di Porto Ercole dove sarà ritrovato morto vicino al mare nel 1610 non potendo più rientrare nella “Roma Astrologica”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*