Come il Coaching può aiutarti a scegliere dove studiare all’estero?

studiare all'estero

Il supporto di un coach può essere utile per scegliere cosa studiare ed in quale paese farlo. Quello del percorso formativo da affrontare, soprattutto se si pensa all’ambito universitario, è un passaggio estremamente delicato da portare avanti nel migliore dei modi.
Si pensi poi al cambiamento che deriva dalla necessità o dalla voglia di trasferirsi in un altro paese per questioni di studio: spesso non si ha la forza per affrontare tale cambiamento. Ecco allora che un percorso di coaching può essere utile per focalizzare al meglio i propri desideri e le proprie scelte di vita.
Studiare all’estero è una grande opportunità per cambiare modo di pensare, per formarsi un nuovo bagaglio di conoscenze, non soltanto per generare orgoglio nella famiglia dello studente. Ed un percorso di coaching in questo campo può essere utile anche per i familiari, per aiutarli a comprendere quale scelta portare a termine.

Studiare e lavorare all’estero

Un cambiamento di questo genere porta allo stravolgimento di quelle che sono dette convinzioni limitanti. Avere l’opportunità di studiare all’estero è un esperienza di grande interesse per chiunque, non soltanto per i giovani. Scegliere di studiare all’estero può essere un passo enorme verso un cambiamento radicale perché, a differenza del passato, spesso si finisce con il restare a vivere (ed a lavorare) nel paese nel quale ci si reca per studio.
In generale scegliere di trasferirsi all’estero può essere un trauma. Chi effettua una scelta di questo genere deve quindi mettere sempre in preventivo il fatto che potrebbe trattarsi di un qualcosa di definitivo, irreversibile, di un mutamento radicale. E qui torna l’importanza di fare la scelta giusta riducendo il più possibile il margine di errore.

Scegliere il paese dove recarsi per studiare

Scegliere di andare all’estero per studiare con l’obiettivo poi, a lunga scadenza, di restarci: un qualcosa che riguarda sempre più i giovani (e meno giovani) anche italiani. Andare in un altro paese per frequentare l’università e restare poi a lavorarci, che sia per una azienda o come professionista indipendente.
La scelta del paese dove recarsi per studiare è il momento più delicato da affrontare con la massima attenzione; un percorso di travel coaching può essere utile per comprendere al meglio esigenze e necessità, per mettere a nudo paure e blocchi che spesso si vanno a creare.
Alla fine come sempre sarà l’individuo stesso a scegliere in modo del tutto autonomo, dopo che il lavoro di coaching sarà servito per rendere più chiaro il pensiero e, di conseguenza, la strada.