Astroglottologia: La relazione che vi è tra pianeti e la linguistica

Astrologia
Segni zodiacali

Astroglottologia

Astroglottologia: La relazione che vi è tra pianeti e la linguistica

Apriamo una nuova parentesi di ricerca dell’astrologia, secondo voi si può parlare di Astroglottologia e ci può essere un condizionamento planetario nel nostro modo di parlare?

Astroglottologia e la linguistica planetaria

Parlare di Astrologia e Glottologia è come parlare di due grandi oceani, pertanto non è semplice inquadrare due importanti discipline come l’astrologia e la glottologia e riuscirle a metterle assieme. Anche perché bisognerebbe fare una grande ricerca visto che le peculiarità sono molte. Andando per ordine possiamo risalire a degli aspetti in comune che possono risultare molto interessante a stimolarci ad ampliare il nostro campo di ricerca.

Durante il mio percorso universitario nella facoltà di lingue dovetti sostenere l’esame di glottologia, con un prestigioso professore della Sapienza di Roma .  Che mi insegnò tutti i passaggi linguistici che vi sono dalla nascita di una lingua fino alla sua morte. Come ad esempio il latino, il quale è sempre al centro di una grande diatriba se il latino è ancora una lingua viva o una lingua morta.

Vediamo ora più da vicino perché parlare di Astroglottologia

Terminata la mia laurea in lingue mi trasferisco a Parigi per specializzarmi con il prof. Alfred Tomatis, il quale è stato un importanti medico francese che ha fatto scoperte rivoluzionare nel mondo della linguista e della comunicazione come anche della psichiatria. Nella linguista “tomatissiana” non viene analizzata la lingua da un punto di vista di sintassi e morfologica. Ma la lingua viene studiata  dal punto di vista prevalentemente fonologica. Ossia della frequenza sonora di ogni singola lingua.  Registrando poi presso l’accademia delle scienze di Parigi che ogni singola lingua ha una specifica frequenza.

Questo per dire che la lingua è tale perché viaggia nell’aria; e modificando la zona d’aria si modifica la velocità della lingua. Pertanto cambia il modo di ascoltare e il modo di parlare. Allora possiamo considerare che grazie alle qualità ambientali di ogni singola zona del mondo vi è una temperatura e velocità dell’aria differente. Ed è chiaro che il sistema astronomico va a condizionare determinate zone del mondo interferendo sulla temperatura. Ecco perché parlare di astro glottologia in relazione all’impedenza acustica di uno specifico luogo.

In un normale processo linguistico abbiamo una sorgente, un canale, una ricevente, e poi abbiamo il rumore e la ridondanza. Ed è la stessa cosa che abbiamo nel tema astrale e nei suoi transiti visto che abbiamo la congiunzione, l’opposizione ed i transiti che fungono da rumore o da ridondanza. E come parlare di due facce della stessa medaglia visto che il canale principale in entrambi le discipline è l’aria con la sua composizione universale.

Concludo questa piccola riflessione se gli esseri umani sono tutti uguali a livello anatomico perché sono differente a livello razziale e linguistico? Cosa provoca questo cambiamento e perché le persone hanno posture e modi di parlare differente in ogni località del mondo? Se l’impedenza acustica di un luogo condiziona una società; perché un pianeta non potrebbe condizionare l’impedenza acustica di un luogo ed un intera società?

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*