Una delle prime domande che viene in mente quando si affronta il tema in questione è la differenza tra tarologia o tarocchi con la cartomanzia. Visto che sono molte  le persone che non sanno  come distinguere un cartomante da un tarologo; non potendo capire così la differenza tra un consulto di cartomanzia ed un consulto di tarologia.

La risposta chiaramente non è molto semplice visto che sono  discipline che interagiscono tra loro. In realtà la disciplina principale è la cartomanzia visto che nasce verso il 1700. Con l’introduzioni delle carte dei tarocchi. E nasce come gioco, poi pian piano si è divulgata in tutto il mondo in maniera molto rapida facendo nascere un vero e proprio movimento.

Invece la Tarologia, è molto più recente visto che questo termine è stato introdotto dal grande intellettuale Jodorowsky. Il quale ha fondato questo termine includendolo “come il discorso dei tarocchi” ovvero Taro=Tarocchi logia discorso.

Tarologia: definizione e differenza con cartomanzia

Definire la tarologia è una cosa complessa, visto che vuole proporsi come una specie di cartomanzia colta. Che in realtà lo è per alcuni aspetti;  per altri trovo che la cartomanzia abbia alcuni aspetti che sfuggono alla tarologia come anche il contrario. E la professionalità di un buon cartomante è differente dalla professionalità di un buon tarologo.

E chiaro che il bravo cartomante o il bravo tarologo; deve essere un professionista per poter fare la differenza  perché è fondamentale che abbia un metodo. Ecco il perché io parlo sempre del mio metodo che si può definì metodo di Coaching Astro Tarologico; il quale cerca di prendere spunti da più discipline in particolar modo dalla disciplina dell’ascolto di cui io sono un esperto.

A cosa servono i Tarocchi
A cosa servono i Tarocchi

A cosa servono i Tarocchi

Rispondono in maniera diretta dicendo che i tarocchi servono a “pensare al futuro“; i quali grazie alla lettura delle carte ci permettono di contemplare molte possibilità del nostro futuro, analizzate  attraverso l’ascolto consequenziale delle carte che esprimono un vero e proprio discorso. Il quale ci fa riflettere e pensare alle possibilità che possiamo avere e che possiamo scegliere per la nostra vita.
Per semplificare una consulenza di tarocchi ci permette di comprendere in maniera globale la nostra persona come anche la nostra energia, guidandoci a trovare soluzioni alternative e riflessive che ci portano più lontano nei nostri pensieri e nelle nostre scelte di vita.

Consulenza personale tarocchi
Consulenza personale tarocchi

Consulenza personale Tarot Coaching

Sono molte le persone che quando richiedono una consulenza di cartomanzia e di tarocchi, già sanno quello che vogliono chiedere. Ed arrivano chiedendo subito i tarocchi dell’amore o altro.
Da buon professionista ci si impegna subito a rispondere, ma in realtà un consulto tarologico non è cosi che funziona. Perché una consulenza in primis deve essere un esperienza di vita che viene fatta per conoscere meglio se stessi e comprendere tutto ciò che ci gira attorno.
Quando si ha un cliente come quando si ha un paziente, la fase fondamentale è la fase d’ascolto, ed in base a questo si crea l’esperienza cartomantica o energetica. Più aspettative si hanno più si riduce la possibilità di ricevere. E meno si riceve meno cose accadono.

L’esperienza della cartomanzia come molte altre discipline evolute sono discipline che permettono di entrare in sintonia e sarà poi questa sintonia a portare la persona più lontana. Spesso dopo 20 anni mi capita di rivedere dei clienti che mi ricordano ancora delle cose gli avevo previsto. E dopo tanto tempo i loro ricordi sono ancora chiari e limpidi, come anche i loro sorrisi che li accompagnano in questi ricordi. Per me è sempre una grande gioia, visto che dopo i consulti raramente ricordo i consigli che esprimo con i tarocchi.

Come riconoscere un bravo cartomante
Come riconoscere un bravo cartomante

Come riconoscere un bravo cartomante o un bravo tarologo

La chiave per riconoscere un bravo professionista è quella di ascoltare la sua voce ed il suo linguaggio, se vi convince alla si può provare. Se la sua voce ed il suo linguaggio non sono cosi chiari e limpidi, potrebbero portarvi fuori strada.
Chiaramente parlarci una prima volta vi renderà subito l’idea. Certo molto dipende da voi;  se state cercando un professionista che vi deve dire ciò che voi pretendete di sentire, allora diventa più difficile.
Molto dipende da voi nel cercare la giusta persona che vi possa dare dei buoni consigli e che vi possa aiutare a vedere una certa situazione più chiara. Ed è evidente che anche voi dovete fare la vostra parte, ossia saper ascoltare.

Come si svolge un consulto tarologico
Come si svolge un consulto tarologico

Come si svolge un consulto di Tarologia e Tarocchi

Il consulto di tarocchi si può svolgere sia attraverso un consulto di tarocchi online, o anche di presenza. Come anche si può richiedere un consulto di cartomanzia via Skype o via WhatsApp o un consulto di tarocchi a domicilio a Roma. 
La durata media di una consulenza di tarocchi varia tra i 45 minuti ad un ora e trenta. Molto dipende dal tipo di consulenza che si desidera fare, visto che volendo si può fare anche una consulenza integrativa con l’astrologia. Attraverso l’astrologia e tarocchi per l’interpretazione dei tarocchi astrologici.
Il consulto può svilupparsi in vari fasi come anche in vari obiettivi dipende molto dalla persona se desidera fare una singola consulenza  o più consulti durante un certo periodo per seguire meglio determinante situazione. Come ad esempio Tarocchi e l’amore o tarocchi e il lavoro o altre tematiche.