Consulto astrologico di Giorgio De Chirico

Giorgio De Chirico è un pittore italiano che nasce il 10 luglio del 1888 ore 12.00 circa, in Grecia nell’antica città di Volos, all’epoca appartenuta all’Italia. Lui è un cancro ascendente bilancia,  il consulto astrologico ci rivela che lui ha ben 6 elementi in aria, 6 in acqua, 0 in terra e 3 in fuoco. E il sui pianeti dominanti sono  Venere e  la Luna.

Consulto astrologico di Giorgio De Chirico

Il suo tema natale ci rivela subito una forte presenza di Venere, dove ritroviamo subito una evidente gamma di verdi, colore tipicamente attribuito a Venere e una bassissima presenza di Marte che governa le tonalità del rosso.

Prima casa astrologica 

Sella sua prima casa abbiamo una presenza di Marte la quale manifesta le conflittualità  avute durante la gioventù   ne periodi di guerra. La presenza di Marte nel segno della bilancia fa subito intendere che l’artista tende a essere razionale e preciso con le sue misure. Non a caso lui era un ingegnere come formazione e solo in un secondo tempo diviene pittore metafisico che ama dipingere classicità.

Seconda casa astrologica 

Vediamo subito una forte presenza di Giove in posizione a Nettuno nella seconda casa nel segno dello scorpione. Il colore dello scorpione è un rosso scuro che non i addice alla pittura tipica di De Chirico. Come già abbiamo detto l’artista tende a usare macchie di rosso scuro per le rifiniture e per gli interni dei suoi monumenti. Come è tipico dello scorpione visto che il segno è rappresentato dalla grotta e dalle cose nascoste.

Ottava casa astrologica

Dalla sua ottava casa si evincono subito i conflitti mentali e filosofici dell’artista come abbiamo detto nei segni di terra lui non ha elementi. Pertanto ha un basso uso delle tonalità del marrone e degli spazi naturali o di nature morte che sono tipiche del segno del toro o dei segni di terra.  La sua ottava casa che si oppone al suo Giove abbiamo Plutone. Altro segno forte e pesante che tende ad annullare la presenza di Giove e la leggerezza di Giove.

Il colore di Plutone è grigio nerastro pertanto molte delle sue immagini tendono a diventare poco luminose e poco gaie. La presenza della Luna dopo Venere come pianeta dominante, dà un forte senso di uso di ombre notturne e riflesse. Sempre nella sua ottava casa vi è Nettuno che fa predominare il colore blu turchese. Essendo nella casa dei Gemelli si unisce alle tonalità di giallo che tende però a essere sporco e scuro.  Vi è comunque da notare che Nettuno permette all’artista di avere  spazialità metafisica rendendo l’artista un artista metafisico. Sia Plutone che Nettuno sono sestili con Luna e Saturno il che gli permettono di avere  un senso melanconico è nostalgico.

Nona e decima casa Astrologica 

Continuando il consulto di Giorgio De Chirico, notiamo che ha dei pianeti importanti al Medio Cielo di cui abbiamo Venere e Mercurio angolari nel segno del Cancro. Essendo Venere angolare predomina molto di più quel Marte di prima casa ecco il perché da ingegnere diviene pittore. Essendo entrambi cuspidi tra nona e decima casa questo fa si che lui è un artista conosciuto in tutto il mondo. La presenza di Saturno nel segno del Leone è in esilio; pertanto le gamme cromatiche dei gialli tendono a essere sporchi e molto malinconici mischiandosi tra marrone giallo e nero.

Dodicesima casa astrologica 

Nella sua dodicesima casa abbiamo anche qui Urano angolare che è dominato da una gamma di verde chiaro. Urano permette a De Chirico di rinforzare Nettuno e ampliando l’idea metafisica portandolo a lavorare anche come scenografo, visto che Urano rappresenta il Cinema e tecnologia. Giorgio De Chirico fu inoltre un ottimo incisore utilizzando il metodo della litografia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*