Consulenza astrologica d’astropittura Pietro Annigoni

Oroscopo di Pietro Annigoni
Oroscopo di Pietro Annigoni

Pietro Annigoni nasce a Milano il 7 giugno del 1910 alle ore 1.30 del mattino ed è un gemelli ascendente ariete con la luna in gemelli. L’artista ha ben sette presenza in segno di terra sei in segno d’aria e due in acqua e due in fuoco.

Prima casa astrologica

In prima casa, abbiamo la presenza di Venere e Saturno in prima casa, la quale si divide tra il segno dell’ariete e il segno del toro. La presenza di Saturno da subito un’immagine del suo passato molto rigoroso e rigido, non a caso suo padre era un ingegnere. La presenza di Saturno può far esprimere delle regole molto ferree e costrittive in particolare modo in prima casa. Da un punto di vista queste regole legate a Saturno hanno un po castrato la Venere in Toro. Venere è un po costretta e non riesce ad espandersi come vorrebbe, ma da un altro punto di osservazione la Venere in Toro gli permette di legarsi al mondo della bellezza classica del passato. Dandogli  un ottimo gusto e stilizzazione, per farvi un esempio: é come avere un bellissimo mobile in legno antico del Cinquecento nel proprio salone di casa, fa sempre la sua gran figura. Se guardiamo attentamente i suoi dipinti benché siano fatti da un pittore che è del segno dei gemelli notiamo una forte presenza  Toro e Saturno nella sua pittura, ed anche nella sua tonalità scura e ricercata di marroni. 

Seconda casa astrologica

In seconda casa in gemelli abbiamo la Luna e Mercurio che danno una certa omogeneità pittorica all’artista, perché la Luna si esalta in Toro in seconda casa e Mercurio è il governatore dei gemelli. Pertanto la presenza della luna e Mercurio vanno a rinforzare il gusto per l’antico e la tradizione il cui gusto viene espresso in maniera molto mercuriale sottile ed intelligente. Anche perché è un tipo di pittura che sta bene in ogni palazzo aristocratico. 

Terza casa astrologica

Nella sua terza casa abbiamo sole e Plutone, che a mio avviso sono due pianeti molto lontani e molto forti che danno una certa robustezza intellettuale all’artista. Plutone lo lega molto al mondo dell’aristocrazia e all’antico. Annigoni era molto conosciuto come il pittore delle regine. Plutone rappresenta anche tutto ciò che è antico ed istituzionale, come chiese conventi e strutture antiche dove l’artista svolgerà molti cicli pittorici. Che lo renderanno molto celebre, in particolare modo il ciclo pittorico della parrocchia di San Michele arcangelo a Ponte Buggianese. 

Quarta casa astrologica

In quarta casa abbiamo la presenza di Nettuno nel segno del Cancro che lo avvicina ancora di più a questa dimensione notturna sotterranea che lo fa godere di luce riflessa tipica di un segno lunare. In questa casa sempre nel segno del Cancro abbiamo Marte che si trova in opposizione ad Urano, anche qui il simbolo di Marte tende a spegnersi e a reprimersi essendo in caduta. L’espressività aggressiva di Marte tende ad assumere una forma austera e rotondeggiante invece si svilupparsi in maniera acuta, arrotondando la spigolosità marziana in spigolosità neutra e morbida e riflessiva. 

Settima casa astrologica

In settima casa ha la presenza di Giove angolare al discendente  in bilancia e nello stesso tempo ha il Lilith in scorpione in ottava casa. Giove gli da la forza del successo e del riconoscimento a livelli molto alti e la presenza del Lilith gli da il dispiacere di tenerlo legato ad un canone che per lui nel tempo era diventato troppo stretto. L’artista si sente vincolato perché non riesce più ad esprimere il suo talento come lui vorrebbe, perché le persone acquistano i suoi quadri per la sua abilità come ritrattista di un certo tipo di stile. Nel mondo del canto succede molto spesso che un artista è legato sempre ad uno stesso stile o ad una stessa canzone e quando l’artista cerca di fare altro per affrancarsi non ha più il riconoscimento del suo pubblico. 

Undicesima casa astrologica

In undicesima casa nel segno del capricorno vi è Urano in opposizione a Marte. Il capricorno gli da quell’aspetto di legnosità pittorica e la presenza di Urano gli consente di raggiungere un grande panorama ed avere molti riconoscimenti sociali per il suo operato. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*