Cosa è l’astrocartografia? Come ci può aiutare a vivere meglio

Astrocartografia
Astrocartografia

Vediamo con questo articolo cosa è l’astrocartografia e come può essere utilizzato per comprendere il meglio il nostro futuro e come possiamo cambiare la nostro vita e verso quale direzione andare.

Cosa è l’astrocartografia?

L’astrocartografia è un area specifica dell’astrologia che integra il tema astrale con una mappa mondiale identificando quali sono i luoghi nel mondo dove si possono incontrare determinate energie planetarie. In un certo qual modo questo spiega il perché in ogni luogo si maturano differenti tipi di esperienze e di ricordi.

“Ecco perché comprendere cosa è l’astrocartografia,  ci consente di  manifestare dei veri e propri ancoraggi culturali che possono essere molto utili per la nostra vita”. 

Come si possono creare questi ancoraggi culturali?

Quello che è incredibile è che l’astrocartografia è uno strumento di viaggio di enorme importanza, perché può essere utilizzata come una vera e propria bussola della vita. Questa bussola ci consentirebbe di crescere ed evolverci verso la direzione che vogliamo. La quale a sua volte ci permette di essere più cosciente e più forti a livello energetico. 

Cosa intendo per essere più coscienti?

Molti di noi pensano che crescere ed evolversi sia sempre un percorso noioso e ascetico fatto di rinuncia e di sacrifici come potrebbe essere un approccio cattolico. Ma questo non è quello che voglio intendere, per fare un esempio se voi amate la danza latino americana e avete un bel Giove sulla zona dei Caraibi o Cuba dovete approfittarne.

Perché sarà può darvi più energia e più forza energetica nel fare quello che volete della vostra vita. L’astrocartografia bisogna vederla come un metodo per integrare meglio determinate energie di un luogo nella nostra vita. Grazie all’astrocartografia, oltre al paese ed alla zona geografica si può risalire anche a determinate città e luoghi specifici. Visto che ogni raggio planetario che passa su una località ha un ampiezza energetica di circa 300 km.

Non per forza noi dobbiamo andare in determinati luoghi ma ne possiamo beneficiare anche dal nostro luogo di residenza. Se ad esempio avessimo una linea di Venere che passa sul Brasile,  potrebbe essere interessante frequentare il centro di cultura brasiliana. Venere può rappresentare sia l’amore per la lingua brasiliana o un amore fisico con una persona che viene da quel luogo… 

Cosa dobbiamo fare per conoscere le nostre linee planetarie?

L’inventore di questa tecnica è stato Jim Lewis, che ha saputo unire la relazione che vi è con la rilocazione e con l’angolarità dei pianeti.

“Per angolarità  dei pianeti si intende, che alcuni pianeti nel nostro tema natale sono più vicini al medio cielo, fondo cielo, ascendente o discendente”. Per chi non è pratico nel centro del tema natale che è in forma circolare vi è una croce (cardo e decumano). Pertanto più un pianeta è vicino ad uno dei punti della croce più il pianeta ha potenza. Si possono ottenere anche gli stessi risultati con la rilocazione, che si effettua attraverso un tema natale in un determinato luogo. 

Come si svolge la rilocazione?

Quando abbiamo fatto la carta vediamo se alcuni pianeti sono angolari, ossia vicino ai 4 punti menzionati in precedenza, ed è cosi che  così che i due concetti si fondono. Quando un pianeta diventa angolare (vicino alle 4 cuspidi “principali”), quel pianeta si manifesterà con maggiore vigore. Mentre voi siete in questo luogo e il modo in cui fluirà dipenderà non solo dalle caratteristiche del pianeta e dall’angolo in cui si troverà (AC, MC, DC o IC), ma anche dal vostro rapporto con quel pianeta. 

Un’esperienza che va in un luogo che passa per Venere può essere incredibile per una persona e difficile per l’altra a seconda di come ha integrato questo pianeta in se stessa e nella sua vita. Lo stesso vale per tutti gli altri, anche quelli considerati più “difficili”, come Saturno, per esempio. 

Cosa è l’astrocartografia e che ti po di approccio bisogna avere?

Il viaggio dell’essenza, portando un approccio più psicologico all’astrologia, in modo che ognuno possa capire bene come sta integrando ogni pianeta nella propria vita. E come i viaggi verso certe linee planetarie possano aggiungere molto a questo processo.

Tra l’altro, questa è stata una mia paura quando ho pensato d’iniziare a condividere molto di questo sulle reti: la questione dell’immediatezza e la ricerca di soluzioni rapide per tutto! Come per esempio tutti quelli che iniziano a voler andare sulle linee di Venere pensando di trovare l’amore, o che vogliono fuggire dalle linee di Saturno o Plutone per non vivere restrizioni o trasformazioni, e così via!

Perché non è davvero così semplice e superficiale, perché dobbiamo sempre tenere conto della condizione di questo pianeta nella mappa natale (segno e casa dove si trova, aspetti che si stanno formando, etc.) e anche di come la mappa viene ricollocata nella città in questione, non solo il pianeta che è in evidenza. 

Come fare?

Molte persone possono vedere le linee di Giove e pensare:  vado lì per essere felice e diventare ricco! Ma se questo Giove è “nell’ombra” (pianeta in ombra, a cui mi avvicino molto nel workshop e che facciamo esercizi che aiutano a identificare), potrebbe non essere l’esperienza che ci si aspetta..

La mappa astrocartografica è quindi questo diagramma che mostra tutti i luoghi del mondo dove ci sono pianeti angolari, in un dato momento nel tempo (che, nel caso delle mappe degli individui, è il giorno e l’ora di nascita).

E questo è incredibile perché, invece di aspettare che qualcosa accada in un certo momento (transiti o progressioni), grazie all’Astrocartografia possiamo creare un transito nello spazio, muovendoci attraverso il nostro paese o pianeta, in modo da poter trovare e sperimentare certe energie planetarie che contribuiscono alla nostra evoluzione. 

Cosa voglio approfondire meglio?

Se vogliamo integrare più comunicazione nella nostra vita, andare su Mercurio può essere incredibile; se vogliamo attivare di più le nostre emozioni, il nostro intuito e migliorare la nostra formazione, seguire di più il cuore invece della mente e anche permettere una guarigione nel rapporto con la nostra madre, le linee di Venere possono essere interessanti; se abbiamo bisogno di più coraggio, iniziativa, azione nella nostra vita, le linee di Marte possono contribuire molto… 

E così via. Naturalmente c’è tutta un’analisi che deve essere fatta, e ogni caso. Quindi questo deve essere visto con molta calma e responsabilità. Ma vi renderete conto che solo vedendo la vostra mappa e i pianeti che attraversano luoghi che avete già visitato (o che sognate di conoscere!), molte cose cominceranno ad avere senso. Non dovete affrettarvi a capire tutto al primo minuto, a poco a poco capirete meglio! 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*