Consulenza astrologica di Astropittura Filippo de Pisis

Consulenza astrologica
oroscopo di Filippo de Pisis

Filippo de Pisis nasce a Ferrara 11 Maggio del 1896 alle ore 11.00, lui è un toro ascendente leone con la luna in toro.Il tema natale di questo artista è molto interessante visto che cominciamo a ritrovare quel flusso di pittura definita metafisica, dove possiamo vedere un stile pittorico quasi gestaltico. La presenza di Urano ha influenzato moltissimo la rivoluzione industriale di quel periodo e di certo anche la pittura ne è conseguenza. Di Filippo de Pisis, conosciamo tutti molto le opere pittoriche ma pochi conoscono le sue opere letterarie. Essendo un Toro con la luna in Toro in posizione angolare, si evince subito una fortissima presenta del ruolo materno della sua pittura e espressa con dei toni di colori bianchi e argentati, proprio per ritrovare quel grande senso di nostalgia e romanticismo dei tempi passati che lo affliggono in maniera profonda. Ecco perché le sue opere letterarie sono di maggiore livello in confronto alla sua pittura.

De Pisis è ascendente Leone il quale lo lega molto alla sua città e all’Italia. Benché lui abbia avuto un lungo periodo parigino e londinese la sua Italia gli rimane nel cuore a tal punto di rientrare in Italia nel 1939 e morire in Italia nel 1956.

Quarta casa astrologica 

In quarta casa in scorpione l’artista ha la presenza di Saturno ed Urano molto vicini, in opposizione al Sole, questo fa sì che l’opposizione del sole con Urano il quale è in esaltazione da una forte tensione psicologica a tal punto che soffrirà moltissimo con il sistema nervoso. Sappiamo che la quarta casa è la casa del padre e della famiglia,  ma è nella casa dello scorpione che è la casa della morte. L’artista a causa dei suoi problemi nervosi  sarà spesso sottoposto ad elettroshock che poi lo porteranno alla morte. Chi meglio di Urano in scorpione può rappresentare l’elettroshock?

Ottava casa astrologica

Dalla sua quarta casa passiamo all’ottava casa che si trova nel segno dei pesci la quale è la casa dello scorpione dove troviamo Marte che è nel suo domicilio, pertanto questa presenza di Marte in ottava casa da all’artista molta carica energetica e gli da la possibilità di creare una pittura spesso anche tagliente ed appuntita con molti punti di colore nero o marrone scuro che sono tipici dell’ottava casa. La presenza di Marte in pesci non è nella sua migliore posizione, anche perché ha un quadrato a T con il sole ed Urano, il quale quadrante dà molta forza espressiva attraverso  un segno grafico molto calcato.

Nona casa astrologica

In nona casa  in ariete l’artista ha la Lilith, come ad esprimere una certa desolazione interiore per una sua passività psicologia dovuto anche alla sua persona che non gli consente di raggiungere riconoscimenti internazionali per il suo talento. La sua decima casa in toro da all’artista un grande senso di pace finalmente ha una bella venere congiunta alla luna, così si può pretendere di più? E il massimo del romanticismo e della sensualità essendoci anche la presenza del sole che riscalda la sua decima casa che rappresenta anche l’affetto che l’artista possa aver avuto dal suo pubblico e dagli amici. Che si distingue bene dall’ottava casa inquinato la decima casa rispecchia i validi riconoscimenti che l’artista ha avuto come artista. Invece la Lilith  in nona casa rappresenta i dispiaceri della sua vita per il mancato riconoscimento come persona.

Undicesima casa astrologica

In undicesima casa in gemelli torna la presenza di pianeti forti con la presenza di Mercurio che è nel suo domicilio congiunto a Plutone e Nettuno al 16°44. Mercurio trigono a Marte fa esagerare le sue problematiche nervose e schizofreniche perché Marte tante ad accendere ed infiammare di più le sue problematiche.  Undicesima casa essendo la casa di Urano è anche la casa della castrazione psicologica, perché Urano fu castrato da Crono. Con Urano ritroviamo la presenza delle cure che ha dovuto subire con l’elettroshock  che gli hanno comportato la perdita funzionale degli arti superiori. La sua undicesima casa è in gemelli che rappresenta oltre alla funzione polmonare anche gli arti e la prima casa in ariete rappresenta la testa dove lui ha la Lilith che esprime depressione e problemi mentali.

Dodicesima casa astrologica

La sua dodicesima casa, ha Giove nel segno del leone che in un certo qual modo rappresenta gli ultimi anni della sua vita di ospedalizzazione forzata nel reparto di psichiatria di Brugherio Monza. Giove e trigono alla luna e Venere come a dire che l’uso dei psicofarmaci gli hanno fatto vivere una vita più serena e distaccata dal dolore della sua esistenza per poi spegnersi nel 1956.

Astrocartografia di Filippo de Pisis

A livello astrocartografico, l’artista ha una forte presenza della Luna e di Venere sull’Italia. Avendo lui una Venere e una Luna angolare ha un forte influsso che gli proviene da questi due pianeti è come dire vivere in una realtà tutta sua e che non riesce ad uscirne. La presenza della luna è senza dubbio il rapporto con la madre che lo ha paralizzato per tutta la vita e non lo ha lasciato volare ed evolvere a livello profondo. Il suo periodo parigino e londinese lo hanno alleggerito da questo magnetismo lunare, essendo però molto forte l’artista non si è riuscito a distaccare. Se fosse andato in Spagna dove passa la sua linea di Giove avrebbe avuto una vita più facile e meno problematica. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*